giovedì 20 febbraio 2014

Muffin al Limone


Preparo muffin da tanti anni e per un buon periodo la frase "Porto il dolce!" coincideva con "Porto i muffin!". Probabilmente questa predilezione è nata durante il viaggio a Londra, in cui Betty ed io ne abbiamo testati parecchi...e ne è rimasta una variopinta documentazione fotografica! Ricordo ancora che i muffin al mercato di Portobello Road erano davvero enormi e buonissimi!

La prima volta che ho fatto questi Muffin al limone, temevo fossero troppo semplici per essere speciali...invece mi sbagliavo: certe volte la semplicità è la chiave giusta! Sono morbidi e profumatissimi; a me piacciono tanto, forse più di altri home-made! Così ho voluto rifarli per il blog (e per le mie colazioni...i biscotti acquistati ultimamente non mi soddisfano molto), ma ho inserito anche qualche test, assolutamente facoltativo.

In due ho provato ad inserire un piccolo ripieno di ricotta; un altro è stato coperto di granella di zucchero prima della cottura; gli altri, una volta sfornati, sono stati coperti con un velo di miele e le scorzette caramellate di limone.

Ingredienti per 6 muffin:
125 gr di yogurt al limone (va bene anche quello bianco)
140 gr di farina di riso
50 ml di olio evo
1 cucchiaino abbondante di lievito per dolci
1 uovo
60 gr di zucchero grezzo di canna
sale
1 limone non trattato

Mescolate la farina e il lievito setacciati; unite zucchero e un pizzico di sale.
In un altra terrina sbattete l'uovo e unite il vasetto di yogurt, l'olio, la scorza grattugiata del limone e due cucchiaini del suo succo.
Versate la componente liquida su quella secca e mescolate il meno possibile.

Se il composto non risultasse della giusta consistenza, che deve essere piuttosto cremosa (a me è successo), aggiungete quanto basta di latte (io ho usato quello di soia con agave).

Riempite sino a due terzi gli appositi stampini antiaderenti e cuocete nel forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.


Ingredienti facoltativi:
ricotta
latte di soia
granella di zucchero
miele
scorzette di limone
zucchero semolato

Due possibili coperture: una, come ho anticipato, è una piccola manciata di granella di zucchero prima della cottura...è semplice, ma golosa; per la seconda, invece, basta stendere un velo di miele (quello d'agrumi sarebbe il massimo) sulla superficie per far aderire dei pezzetti canditi di scorza di limone (li ho sbollentati in un pentolino con dell'acqua, che poi ho sostituito per caramellarli con un po' di zucchero e dell'altra acqua).

Con la granella di zucchero

Con miele e scorzette caramellate
 Un piccolo ripieno: unite qualche cucchiaino di ricotta con del latte di soia (ho usato sempre quello con agave) e della scorza grattugiata del limone; mettete il composto negli stampini per cioccolatini e lasciateli nel congelatore per un paio d'ore. Successivamente riempite gli stampini per muffin con una prima cucchiaiata di composto, inserite i cubetti congelati di ricotta e coprite con un'altra cucchiaiata. Poi procedete alla cottura in forno.



Suggerimento: a me piace molto cucinare, ascoltando della musica! Per fare questi muffin ho ascoltato la colonna sonora de Il Favoloso Mondo di Amélie: vi lascio il link, così, se vi va, potete ascoltare un po' di Yann Tiersen! E voi? Avete qualche colonna sonora da suggerirmi per i prossimi dolci?

Informazione: da ieri Vegeintable è anche su Facebook! Spero sia un'occasione in più per comunicare  e interagire. Prossimamente dovrò inserire qui a destra il collegamento alla pagina Fb...ma anche a voi servirebbe una giornata di almeno 30 ore?


Con questa ricetta partecipo al contest "Un anno di colazioni: i Muffin" di Letizia in Cucina in collaborazione con FIMOra.


A prestissimo

5 commenti:

  1. wow! Sono bellissimi e immagino anche buonissimi!! Grazie per aver partecipato al mio contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te...credo che dovrai sopportarmi ogni mese a venire :-)

      Elimina
  2. Very british questi muffin!! Devono essere buonissimi ..ecco ora voglio andare a Londra... Colonna sonora di Notthing hill???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo, io ho perennemente la voglia di rivedere Londra: è stato il mio viaggio più bello! La colonna sonora di Notthing Hill è un'ottima idea per rimanere in tema...potrebbe essere adatta per preparare una ricetta romantica :-D grazie mille

      Elimina