sabato 28 aprile 2018

Atypical Week #02: Vegan Lemon Squares con Mandorle e Miglio


Secondo appuntamento con la commedia Atypical, la serie tv scelta per la Nerd Week di questo mese.
Come vi dicevo nel post precedente, il personaggio principale è Sam, ragazzo affetto da autismo ad alto funzionamento in cerca di una maggiore indipendenza e soprattutto di una ragazza. Le scene più divertenti sono spesso date dalla sua mancanza di filtri, come rivelare ai genitori dettagli che ogni altro figlio avrebbe nascosto, o dalla sua totale inesperienza con le ragazze, come i suoi primi disastrosi appuntamenti e gli appunti presi durante le sue ricerche sull'amore.

Atypical è una commedia, ma non mancano anche aspetti più complessi come le pesanti crisi di Sam o la sua relazione con i compagni a scuola, ma anche i sentimenti degli altri componenti della sua famiglia: la madre Elsa in cerca di una nuova dimensione, oltre a quella del figlio a cui si è completamente dedicata; il padre Doug in difficoltà con la moglie, oltre che nel trovare un punto di contatto col figlio; la sorella Casey spesso messa in secondo piano per i problemi del fratello più grande che "assorbe tanto spazio intorno a sé da fare sentire gli altri, a volte, come fossero niente".

Per quanto riguarda il cibo, esso compare nella routine di ogni giorno coi cinnamon buns surgelati della mattina e le cene in famiglia (come quella speciale che vi ho raccontato nell'ultimo post), negli snack  amati da Sam come i crackers ritz, nelle tagliatelle col burro richieste al ristorante o nelle fragole ricoperte di cioccolato che Zahid gli suggerisce di portare alla psicologa. In diverse occasioni inoltre la madre prepara dei dolcetti fatti in casa, come i cupcake con frosting colorati per il ballo di fine anno della scuola o i lemon squares per il gruppo di sostegno che frequenta settimanalmente con altri genitori di figli con autismo. Proprio questi sono la ricetta che condividerò oggi :)

I lemon squares sono dei dolcetti anglosassoni, composti da una base di pastafrolla e una farcitura cremosa al limone, tradizionalmente fatta con uova. Nelle versioni vegane queste vengono sostituite da silken tofu o da latte di cocco, ma ho voluto sperimentarli con una crema di miglio. Per la pastafrolla ho usato invece la mia ricetta base (presente in Dolci Vegan), sostituendo la semola con la farina di mandorle (nel mio caso piuttosto grossolana).
In rete si trovano soprattutto col nome di lemon bars, ma ho preferito attenermi al nome con cui vengono chiamati da Elsa nella serie.

N.B. La mia bilancia è ancora fuori uso e non mi sono ancora decisa a prenderne una nuova, quindi scusate la misurazione in cup del miglio.


Ingredienti per una teglia di 20x20 cm.

Per la base:
180 gr di farina di grano tipo 1
100 gr di farina di mandorle
70 gr di zucchero di canna (ridotto a velo nel mixer)
90 gr di olio di girasole
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
un pizzico di sale
q.b. latte vegetale (per me avena)

Per la farcitura:
3/4 di cup di miglio
3 cup di acqua (o latte vegetale)
2 limoni non trattati
5 o 6 cucchiai di sciroppo di riso
1 o 2 cucchiai di fecola di patate (o amido di mais)
un pizzico di curcuma in polvere (facoltativo)
q.b. sale

Per completare:
q.b. granella di mandorle e pistacchi


Cuocete il miglio in una pentola di acqua bollente con un pizzico di sale, finchè non sarà molto morbido e avrà assorbito tutto il liquido. Se necessario aggiungete dell'altra acqua durante la cottura. Fate intiepidire, ma non raffreddare!

Per la base mescolate la farina setacciata di grano tipo 1 con la farina di mandorle, lo zucchero di canna, il sale e il bicarbonato.
Unite l'olio di girasole e un cucchiaio di latte vegetale alla volta: non dovrà avere la consistenza per essere stesa col mattarello, ma un po' sbriciolata per essere compattata nella teglia con le mani. Quindi distribuite l'impasto in una teglia foderata di carta da forno, compattatela con le mani e punzecchiatela con una forchetta; fate cuocere a 170° per 15-17 minuti.

Frullate il miglio fino ad ottenere una crema omogenea; mescolatelo poi col succo e la buccia grattugiata dei limoni, lo sciroppo di riso e, se volete un giallo più vivace, con un pizzico di curcuma. Assaggiate per controllare la dolcezza ottenuta.
Aggiungete la fecola di patate e mescolate ancora per amalgamere il tutto.

Distribuite la crema sulla base, livellatela e completate, se volete, distribuendo sulla superficie della granella di mandorle e pistacchi.
Fate cuocere a 160° per circa 18-20 minuti.
Fate raffreddare a temperatura ambiente e poi per qualche ora in frigorifero.
Tagliate a cubotti o a barrette e servite.
Conservate in frigo.



Il procedimento è davvero facile e, una volta cotto il miglio, anche piuttosto veloce.
Il risultato con la crema di miglio mi è davvero piaciuto: i cubotti sono compatti, resistono al taglio, ma soprattutto sono molto freschi e gustosi.
Molto piacevole anche il contrasto tra le due consistenze: la croccantezza della pastafrolla con le mandorle e la crema al limone.
Sicuramente li rifarò spesso durante la bella stagione e sperimenterò altre varianti.

Potete trovare altri dolci freschi al limone qui:
* Crema dolce al limone e rosmarino con fragole
* Chia pudding al limone con fragole


***
Voi avete mai provato questo tipo di dolce?
Buon weekend amici!

6 commenti:

  1. Ciao Manu, come stai cara? ......la crema a base di miglio che avevi già usato in un cheesecake la devo ancora provareeeeeee sig+sob+sgrunt, adesso mi proponi questo dolcetto ed io ...muoro dalla voglia!!!
    Sono uno spettacolo, lo sai!?!?!?
    Continua così ;-)
    Baci, ti abbraccio tanto
    Sissa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sissa mia <3 Nella cheesecake ci sono anche le mandorle messe in ammollo e poi frullate, qui invece c'è solo il miglio ma il risultato mi è piaciuto molto :) Speriamo prima o poi di farci una merenda insieme con dei dolcetti fatti in casa, compresi questi ovviamente :D Un bacio amica mia

      Elimina
    2. Tesorina, sono proprio curiosa del risultato! Devo provarci e sarai la prima ad essere informataaaaaa!
      Un abbraccio, dolce che sei, e buon fine settimana!
      Sissa tua

      Elimina
  2. Ciao, nuova follower; complimenti per blog e post; questo l'ultimo pubblicato da me: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2018/05/25-indiscrete-domande-cinematografiche.html


    Se ti va ti aspetto da me come lettrice fissa


    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta, piacere di conoscerti :) Bello un blog solo su libri, serie tv e cinema!
      A presto,

      Manuela

      Elimina