giovedì 23 giugno 2016

Pizza Senza Glutine con Farina di Riso e Sorgo


Amici, purtroppo non recensisco un locale sul blog da settembre...avrei potuto ricominciare oggi data la scoperta milanese di domenica scorsa, ma non ho foto pubblicabili a causa della luce soffusa del locale unita ai limiti della mia compatta in tale situazione (la foto sotto ne è la prova).
Dai, vi racconto tutto ugualmente e poi vi lascio una ricetta di consolazione.

Domenica Aure e io abbiamo partecipato all'evento Pimp My Pride organizzato da Bossy alla Santeria Social Club (viale Toscana, 31 Milano) per supportare i diritti LGBT. Tra i musicisti presenti poi c'era Daniele Celona, in assoluto uno dei miei preferiti, quindi non potevamo mancare!
Avevamo già messo in conto che ci saremmo riempiti di birra senza mangiare nulla, ma sbagliavamo perchè nel menù abbiamo trovato delle alternative vegan!


Insieme ad un'ottima (e bissata) blanche alla spina, ho ordinato l'insalata Camilla, tutt'altro che triste: oltre ad un tris di insalate, a zucchine e melanzane grigliate, prevedeva falafel e ottime patate al forno (con buccia).
Aure, invece, ha scelto il burger con ingredienti simili: il panino ai semi racchiudeva insalata e un maxi falafel, servito con pomodorini secchi, guacamole, cipolle caramellate e patate al forno.
I falafel possono essere ordinati anche da soli come spezzafame; inoltre c'era anche una torta vegana alle carote e zenzero, ma eravamo talmente sazi dai nostri piatti che non abbiamo avuto la forza di provarla.



In realtà non è il genere di locali che frequentiamo abitualmente, ma è positivo sapere che se fossimo di nuovo in quella zona per un altro evento o semplicemente per una birra, potremo contare su un posto vegan friendly!

***
Ma adesso la ricettina promessa: una pizza senza glutine e senza lievito di birra, quindi fattibile anche all'ultimo momento o quasi.

Ho fatto diversi test prima della versione di oggi. Sono partita infatti da quella trovata nel libro Quinoa, Amaranto e Grano Saraceno che prevedeva un terzo di grano saraceno: in questo caso ho trovato il gusto di questa farina troppo forte e ne ho cercata così un'altra per sostituirla.
Le farine senza glutine sono tante e ho avuto l'imbarazzo della scelta, ma alla fine ho deciso per la farina di sorgo, ma non sono finiti qui gli esperimenti: andava sistemata anche la percentuale tra le farine perchè non si sentisse troppo quella di riso. Insomma abbiamo mangiato un bel po' di pizza in queste settimane, ma siamo arrivati all'impasto preferito per la base!

Non è una pizza tonda da mangiare da soli come in pizzeria: è più simile ad una pizza al taglio, più alta e consistente. Noi l'abbiamo divisa in tre, abbinandola ad una semplice insalata.


Ingredienti per una teglia da 30 cm di diametro:

150 gr di farina di riso
150 gr di farina di sorgo
3 cucchiai di olio e.v.o.
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di cremor tartaro
mezzo cucchiaino di bicarbonato

200-250 ml di passata di pomodoro
4 foglie di basilico
3 pomodorini secchi
aglio (in polvere o fresco)

1 o 2 zucchine
una dozzina di olive nere denocciolate
curcuma
peperoncino in polvere

4 o 5 pomodorini freschi
cipolla caramellata (facoltativa)
semi di papavero
sale, pepe e olio e.v.o.


Lavate e tagliate a rondelle le zucchine; cuocetele in padella con un filo d'olio, un pizzico di curcuma e, se necessario, un goccio d'acqua. Aggiungete un pizzico di peperoncino e le olive nere; aggiustate di sale e pepe. Le zucchine non devono cuocere troppo, ma rimanere leggermente al dente.

Col minipimer frullate la passata di pomodoro con i pomodorini secchi (tagliati a pezzi) e le foglie di basilico. Fate preriscaldare il forno a 190°.

In una ciotola mescolate bene la farina di riso e di sorgo con il sale e il cremor tartaro (unito al bicarbonato). Unite tre cucchiai di olio, 200 ml d'acqua e lavorate l'impasto che deve risultare piuttosto morbido: potrebbe essere necessario aggiungere un po' alla volta dell'altra acqua (nel mio caso ne ho aggiunto circa 40 ml).

Foderate una teglia tonda con della carta da forno e distribuitevi l'impasto, stendendolo con le mani. Coprite completamente con la passata di pomodoro e infornate per 15 minuti.

Sfornate la pizza e distribuitevi dell'aglio e le zucchine con le olive. Rimettete in forno a 170° per altri 15 minuti. Sfornate nuovamente e completate con poca cipolla caramellata, i pomodorini a fettine e i semi di papavero. Mettete un'ultima volta in forno per 5 minuti. Servite.



Rischia davvero di diventare uno dei miei piatti dell'estate, declinata con infinite farciture. Fondamentale però la qualità della passata di pomodoro: a mio avviso può davvero esaltare o ammazzare una pizza!

Potrebbe essere ottima anche per una serata tra amici...mi servirebbe solo una terrazza piena di lucine...non demordo, prima o poi ne avrò una :)


E voi avete già programmi per l'estate?

Intanto vi auguro una buona serata.
Ci sentiamo presto con una ricetta dolcissima.

11 commenti:

  1. Bella e deliziosa questa pizza! Mi piace molto il sorgo anche in farina, la voglio provare presto, magari con lievitazione a pm senza glutine...
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la pasta madre senza glutine deve esser ancora meglio :) Grazie mille, bacio

      Elimina
  2. bravissima, come al solito!!!! <3, senti, se per caso ti capita di provarla con la farina di teff, facci sapere! sono curiosa ma non ho mai avuto il coraggio -e tantomeno l'arguzia delle proporzioni - :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisabetta :) In effetti la farina di teff non l'ho mai provata, ma conto di farlo presto...vi terrò aggiornati!
      A presto!

      Elimina
  3. Mai provata la farina di sorgo! Questa pare essere la ricetta giusta per la sua sperimentazione :)
    Hai pienamente ragione sulla passata di pomodoro: quando vado in pizzeria, infatti, prendo sempre pizze bianche per non rischiare. Ho assaggiato passate di pomodoro che voi umani non potete neanche immaginare... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale, per ora l'ho usata solo nei test vari per questa pizza e non è per niente male :)
      Anch'io ho beccato passate tremende...di solito così acide da voler portare qualche vasetto di passata fatta in casa (da mammà) al pizzaiolo :P
      Grazie mille, un bacio

      Elimina
  4. Wow che pizza meravigliosa <3 Di recente ho sperimentato anche io la pizza senza glutine ma col lievito madre, terrò a mente questa tua versione per le voglie dell'ultimo minuto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alice <3 Con il lievito madre deve essere ancora più buona...per ora però ho solo quello con glutine (che gestisco così così). Bacino.

      Elimina
  5. Ciao Manuela, ti conosco da poco ma il tuo blog è davvero molto interessato! Ho già fatto alcune ricette..plumcake di zucca e porri strepitoso :-)) ieri sera ho fatto questa pizza..sapore buonissimo ma mi si è sbriciolata la base..dove ho sbagliato?

    Grazie mille!
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sabrina, scusa il ritardo con cui ti rispondo: mi era proprio sfuggito il tuo commento, perdonami! Sono contenta che tu abbia rifatto alcune delle mie ricette e ti ringrazio :) Non so esattamente perché ti si sia sbriciolata la base: serviva forse più acqua nell'impasto? Deve risultare molto morbido al momento di distribuirlo nella teglia da forno. Altrimenti si potrebbe ridurre un po' la farina di riso. Altre volte ho rifatto questa ricetta sostituendo la farina di sorgo con quella di mais fioretto. Fammi sapere se proverai a rifarla e se avrai ancora lo stesso problema.
      Grazie a te :)

      Elimina
  6. eToro is the best forex trading platform for new and professional traders.

    RispondiElimina