mercoledì 21 settembre 2016

Granola con Avena, Quinoa Soffiata e Fichi


L'estate è ormai conclusa: lo dice la pioggia di oggi e tra poco anche il calendario.
Per quanto mi riguarda ne sono particolarmente felice: l'autunno porta sempre un velo di malinconia, ma anche cambiamenti e nuovi inizi.
Le previsioni per me portano il trasloco in un'altra città, che nuova però non è: dopo due anni a Verona, è ora di tornare a Milano dove è rimasto sempre un pezzo del mio cuore.

Per festeggiare l'autunno alle porte (anzi ormai entrato e in procinto di accomodarsi) condivido la mia prima granola, decisamente settembrina con nocciole, fichi e un pizzico di cannella.
La granola è un mix tostato di cereali e frutta secca per la colazione, ma non solo; croccante e fragrante, può essere fatta assolutamente su misura con gli ingredienti che più amiamo. Nel mio caso ho voluto usare anche i fichi che avevo essiccato una quindicina di giorni prima, durante uno dei miei primi approcci con l'essiccatore.

In rete si trovano davvero tante ricette per una granola home-made, soprattutto in blog nord-europei; ci sono inoltre diversi modi per prepararla, ad esempio con una prima fase in padella e una seconda in forno o con una tostatura completamente in padella: io vi mostro quella probabilmente più semplice con l'uso esclusivo del forno.




Ingredienti:
100 gr di fiocchi d'avena integrali
100 gr di fichi essiccati
80 gr di nocciole tostate
40 gr di semi di zucca
30 gr di semi di girasole
30 gr di quinoa soffiata
3 cucchiai di olio (girasole, mais o e.v.o.)
4 cucchiai di sciroppo d'acero
la punta di un cucchiaino di sale
q.b. cannella in polvere


Preriscaldate il forno a 160° e tagliate in due (o più) le nocciole tostate.
In una ciotola amalgamate lo sciroppo d'acero e l'olio.

In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi (fiocchi d'avena, nocciole, quinoa soffiata e semi), tranne i fichi essiccati. Aggiungete della cannella in polvere.
Versate la miscela liquida e mescolate bene perché si distribuisca in modo omogeneo.

Stendete in uno strato uniforme il composto su una teglia foderata di carta da forno e fate tostare per 30 minuti nel forno preriscaldato, mescolando ogni dieci minuti circa.

Sfornate e lasciate raffreddare; incorporate i fichi tagliati a pezzi e conservate in un contenitore ermetico.


Davvero buonissima: ho iniziato a spiluccarne un po' quando si stava ancora raffreddando. Ottima per guarnire yogurt di soia, ma anche frutta fresca, gelato, nana ice-cream o creme.

Se volete accentuare il gusto dei fichi, potete amalgamare alla miscela di olio e sciroppo anche qualche cucchiaino di marmellata di fichi.
I fichi possono essere sostituiti con altra frutta essiccata: prugne, datteri, frutti rossi o quello che preferite. In alternativa alla quinoa. si trovano facilmente altri cereali soffiati e non zuccherati: miglio, amaranto e riso o anche farro e orzo, se il glutine non è un problema.


E voi come preparate la vostra granola homemade?
***

A presto...
...spero di essere più attiva dopo il trasloco...
...intanto buon inizio di autunno :)

2 commenti:

  1. Ho imparato anch'io a far colazione con cereali, semi e frutta secca... un pò di latte di mandorle o di nocciole e sto bene fino a pranzo! Rientri a Milano per novità lavorative? ...che curiosona!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maccchè curiosona, tra amiche queste cose si chiedono e si raccontano :) Torno a Milano un po' per lavoro (ad esempio far partire seriamente laMuffa con Gio, cioè l'altra metà dell'idea), un po' per amore (Aure infatti vive lì e dopo due anni di treni per vedersi nel week-end sentivamo entrambi il bisogno di una svolta) e un po' per un bisogno mio di cambiamento. Insomma tutte le strade portano a Milano...e per ora è un trasloco leggero nel tentativo di portar via il minimo indispensabile...che ad accumulare poi ci metto un attimo :P Grazie per il commento: anche a me questo tipo di colazione ultimamente piace molto e mi fa stare bene...si prospetta un autunno ricco di granola :-D
      A presto Mari, un bacio

      Elimina