mercoledì 17 settembre 2014

Ciambellone alle carote e cardamomo con crumble al cocco


Prima o poi riuscirò a pubblicare una ricetta senza dirvi che sono servite mille prove prima di ottenere la versione definitiva. Per ora va ancora così tra tentativi diversi, sconforto alle stelle e impulsi di gettare tutto dalla finestra!

La spinta iniziale per questo dolce è stato l'avvicinarsi del compleanno di Aure e, con questo, la voglia di preparare una torta per lui...anche se poi la scelta è caduta su una delle mie torte preferite (o forse la preferita in assoluto): la torta di carote!
In passato ho provato qualche volta a prepararla, ma non ne è mai uscito nulla di decente, quindi sapevo che dovevo esercitarmi per non farmi cogliere impreparata all'evento!

Inizialmente ho provato a farla senza glutine; alla fine, però, tra alcuni risultati terribili e altri diversi dall'immagine che avevo in testa, ho momentaneamente rinunciato e sono tornata alla più gestibile farina integrale!
In realtà tra i vari tentativi gluten free uno in particolare è risultato piuttosto buono e ve lo proporrò, facendo prima passare qualche settimana...giusto il tempo di non stressarvi con carote in ogni dove!

Per la torta di carote di oggi gli abbinamenti sono quelli classici: carota con mandorle (ridotte a farina) e cocco (usato solo nel crumble in superficie)!
Per le spezie, invece, ho sospeso l'uso del mio amato zenzero per il cardamomo (testato grazie a questa ricetta di Letissia) e ne è valsa la pena perchè rende la torta strepitosamente speziata...o speziatamente strepitosa!

Il ciambellone della foto l'ho preparato appositamente per questo post (la torta per Aure, invece, aveva dosi ridotte e forma rettangolare perchè fosse più facile portarla in treno da Verona a Milano) ed è stata assaggiata un po' da tutti in famiglia: mia zia in particolare ne è stata entusiasta e io particolarmente soddisfatta!


Ingredienti per un ciambellone di 24 cm:
200 gr di farina integrale
150 gr di mandorle (per me metà spellate e metà sgusciate)
50 gr di fecola di patate
3 cucchiai scarsi di zucchero integrale di canna
2 cucchiaini di cremor tartaro
2 cucchiaini di bicarbonato
un pizzico di noce moscata
un pizzico di cannella
2 baccelli di cardamomo
400 gr di carote lavate e spellate
1 cucchiaio di aceto di mele
200 ml di latte di riso (ma ho testato anche con quello di farro)
180 ml di olio di semi di girasole

Ingredienti per il crumble:
30 gr (o poco più) di farina integrale
3 cucchiai di cocco raspato
una presa di cocco raspato (facoltativo)
1 cucchiaino di grappa (per me home-made...eh sono veneta)
1 cucchiaino di sciroppo di riso
1 cucchiaio abbondante di olio e.v.o.
1 cucchiaio abbondante di latte di riso (o acqua)


Grattugiate (non tritatele nel mixer!) le carote e tenetele da parte.
Aprite le capsule di cardamomo e pestatene i semini al mortaio.
Frullate le mandorle nel mixer, riducendole a farina, e unitele alla farina integrale setacciata e alla fecola; aggiungete lo zucchero (frullato se necessario), il cremor tartaro col bicarbonato e le spezie (la cannella, la noce moscata e il cardamomo ridotto a polvere).

Unite il latte di riso e l'olio e aggiungeteli agli ingredienti secchi, insieme al cucchiaio di aceto di mele.
Per ultime inglobate pian piano le carote, mescolando per ottenere un composto omogeneo.

Preparate ora il crumble! Unite la farina integrale con 3 cucchiai di cocco raspato tritato nel mixer per ridurlo in una sorta di farina e aggiungete, uno alla volta, tutti gli ingredienti liquidi: lo sciroppo di riso, la grappa, il latte di riso e l'olio extravergine fino a ottenere un impasto bricioloso (regolatevi ad occhio se sia o meno necessario altro liquido). Se volete, inglobate nell'impasto anche una presa di cocco raspato non tritato.

A questo punto versate il composto alle carote in una teglia oliata e infarinata; distribuite sulla superficie il composto di briciole al cocco. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 45 minuti, coprendo la torta con della carta alluminio. Poi togliete la carta e completate la cottura per circa 3 minuti.


Alta, soffice e gustosa, questa è la versione che mi girava per la testa...con in più il contrasto croccante del crumble! Come spesso accade coi dolci, il giorno dopo è ancora più buona!
Tra l'altro al primo morso a messo a tacere chi - come mio papà - dubitava che una torta alle carote si addicesse ad un compleanno...e io la trovo pure bella!




Prima di salutarvi, vorrei chiedervi un consiglio: Vegeintable è nato soprattutto come blog di cucina e questo è! Nella barra in alto, però, ci sono altre sezioni che ho trascurato, in particolare Place e Diy!
Sono divisa spesso tra la voglia di coltivarle e il dubbio di lasciarle perdere: voi cosa dite? Ci provo a portarle avanti? Volete leggere qualcosa riguardo a qualche posto in cui vado (a mangiare o meno) e a un po' di home-made?


Buona serata!

Con questa ricetta partecipo al contest La ciambella perfetta di Giochi di zucchero e A tutto pepe


14 commenti:

  1. Ciao Manu!! Ahahahhaha.. sui tentativi.. guarda, sfondi una porta aperta!! In questo periodo senza glutine poi, dove è tutto nuovo e ogni cosa da partire da zero, sto dando il meglio in quanto a pasticci!! Ma devo dire che è ancor più bello quando poi imbrocco la strada giusta e mi sale la soddisfazione nel vedere che l'ho spuntata. Oggi però mi sono affidata a una ricetta senza glutine per fare la pizza pubblicata da Felicia, sennò rischiavamo di saltare il pranzo!!
    La tua torta è senz'altro stupenda, con quel crumble sopra, e mi fa desiderare ancor di più un forno normale, che in questo lo stampo da ciambellone non ci entra nemmeno segato in due!! ;-) bella e senz'altro buonissima!!!
    Per la sezione sui luoghi veg, io leggo mooolto volentieri.. devi vedere però tu cosa senti.. a volte si inaugura un blog con un'idea, poi passano i mesi ed evolve insieme a noi, magari nascono nuovi progetti e altri non li sentiamo più.. solo tu sai dove ti sta portando.
    Un bacione Manu!!
    a presto
    ps. fortunato Aure, eh! Domani è il compleanno del mio compagno e sono ancora in alto mare!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, grazie :-* Anch'io sono molto contenta quando l'esperimento riesce e somiglia molto all'idea che avevo in testa...mi fa quasi dimenticare tutti i tentativi andati storti che mi sono comunque dovuta mangiare :-D
      Per le sezioni credo che deciderò in base al momento: se ho qualcosa da dire e che valga la pena condividere, bene...altrimenti non me ne farò un cruccio se alcune sezioni rimarranno più scarne! Quello che scrivi è vero: le idee evolvono ed è inutile imporsi delle cose che non sentiamo quanto prima! Grazie <3
      P.S. Spero che in mezzo al mare tu abbia avvistato la terra ;-) Come è andata?

      Elimina
  2. Molto bello da vedere il tuo ciambellone e, sono sicura, anche da mangiare! Tanti anni fa facevo anch'io una torta di carote e mandorle (copiata da un libro, però) e, quando mi riusciva bene, mi piaceva molto. In più nella tua ci sono tanti ingredienti particolari: mi incuriosisce ad esempio il cardamomo, perchè non l'ho mai usato per cucinare, solo per profumare l'alito in caso di bisogno. E funziona... Ciao e grazie per la ricetta, Manuela!

    P.s. Inutile dire che la sezione "Diy" la coltiverei...ma sono di parte dato che mi piace molto pasticciare con le mani. Anche "Place" mi sembra molto interessante specialmente per chi abita nella tua zona. Però poi ognuno deve fare ciò che sente...quante sezioni ho anch'io trascurato negli anni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-) In effetti sono molto soddisfatta dell'aspetto di questo ciambellone, ma soprattutto del gusto! Il cardamomo è assolutamente da provare: l'ho iniziato ad usare da poco e per ora sono nelle torte, ma è davvero piacevole! Ne bastano pochi baccelli per dare al dolce un aroma unico!
      Per quanto riguarda le altre sezioni del blog, ho deciso di portarle avanti...senza farmi troppe paranoie se comunque rimarranno scarne: quando ci sarà qualcosa che voglio condividere con voi, non esiterò a pubblicare! Grazie davvero, a presto

      Elimina
  3. La torta di carote è una delle mie preferite e mi piace tantissimo questa tua versione arricchita da crumble, resa in questo modo senz'altro più "festosa" ;)
    Non ti dico quanto glutine ho ingurgitato in questi giorni che ero fuori casa. Spero davvero di gestirla meglio ora che sono tornata alla vita di tutti i giorni. Ergo, aspetto la tua ricetta gluten free, prestissimissimo!!!
    Un bacione Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti quando si sta fuori casa per qualche giorno è più difficile controllare certe cose e magari si rischia di mangiare molti carboidrati...ma è anche un peccato non testare tutto quello che di buono può offrire un posto che magari non si può spesso raggiungere (vedi Saporè)...a rimettersi in riga c'è sempre tempo :-)
      Anch'io adoro la torta di carote, ma prima di questa non ne avevo mai fatta una all'altezza di quelle mangiate fuori casa...meno male che poi è uscito questo ciambellone :-D
      Per i dolci gluten free (di carote e non) spero di non far passare troppo tempo :-D Grazie mille Lù, un bacio a te

      Elimina
  4. la torta di carote con le mandorle mi piace proprio un sacco e questa versione con il contrasto del crumble dev'essere davvero buonissima :) e poi..il cardamomo!!! troppo tempo che non lo utilizzo! che profumino delizioso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cardamomo ho iniziato ad usarlo da poco, ma ormai penso di non poterne più fare a meno! Vorrei anche sperimentarne l'utilizzo in preparazioni diverse dalle torte da forno: spero di farvi vedere presto qualcosa :-)
      Grazie Alice, a presto

      Elimina
  5. Finalmente un pò di tempo per venire a vedere questa meraviglia...favolosa, dalla presentazione alla scelta degli ingredienti...potrebbe proprio essere la "ciambella perfetta" ;) Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaah grazie Alice <3 Non so se è la ciambella perfetta, ma di certo è fatta con impegno e ammmore :-) Mi fa molto piacere che ti piaccia, un bacio

      Elimina
  6. Risposte
    1. Federica, ti piace?!?
      Sono molto contenta, grazie :-)

      Elimina
  7. Manuela, che piacere scoprire il tuo blog...mi piace tantissimo!! Questa ciambella è fantastica e la proverò sicuramente prestissimo :-)) Mi cimento spesso con i dolci vegani per accontentare il mio fratellino...questo lo renderà felicissimo! Mi unisco ai tuoi lettori fissi, così non ti perdo più di vista! A presto, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, piacere di conoscerti :-)
      Sono contenta che tu mi abbia scoperto e che ti sia piaciuto quello che hai trovato :-D Spero che questo ciambellone piaccia anche al tuo fratellino :-)
      Grazie mille, a presto

      Elimina